Ultime ricette inserite:

il 6 gennaio a Cividale del Friuli



2015 31 dicembre

il 6 gennaio a Cividale del Friuli

il 6 gennaio a Cividale del Friuli
Marquardo von Randeck che entra a Cividale da Porta san Pietro

 Programma manifestazione “Ritorna il Patriarca”

 

Rievocazione storica dell’entrata del Patriarca Marquardo von Randeck avvenuta a Cividale del Friuli nel 1366

Martedì 6 Gennaio 2016

ore 10.30

Solenne Messa, detta "dello Spadone"
nella Basilica di Santa Maria Assunta (Duomo), presiede Sua Ecc. Mons. Andrea Bruno Mazzocato, Arcivescovo Metropolita di Udine.

a seguire

ore 11.30

Rievocazione storica in costume dell'entrata del Patriarca Marquardo von Randeck avvenuta a Cividale del Friuli nel 1366

  • La Comunità di Cividale si prepara ad accogliere il Patriarca sfilando in corteo da Porta di Ponte.
  • Marquardo von Randeck entra a Cividale da Porta San Pietro accompagnato dai Ministeriali Maggiori a cavallo. 
  • Il corteo patriarcale giunge in Piazza Duomo dove ha inizio l’atteso cerimoniale:
  • i nobili liberi e i castellani di Cividale omaggiano il Patriarca con preziosi doni;
  • il popolo agricoltore consegna la canipa in segno di fedeltà;
  • il Principe della Patria decreta la reinvestitura di alcuni feudi;
  • il maestro d’arme conduce una tenzon cortese;
  • Marquardo von Randeck riceve la spada da stocco in segno del potere temporale;
  • la Comunità tutta giura solennemente la fedeltà al Patriarca.



dalle ore 14.00

Animazioni medievali in onore delle investiture

  • Dimostrazioni di tiro con l'arco medievale (tiri di prova per il pubblico) a cura del Gruppo Storico Forojuliense
  • Musica medievale con i Modi Versus
  • Scherma antica a cura della Compagnia de' Malipiero
  • Giullarate e bizzarrie di fuoco con i Gallistriones
  • Rullate dei Tamburi di Guerra di Cividale del Friuli
  • Corteo di chiusura con i gruppi storici di Cividale

ore 16.00

Concerto Cividale del Friuli 1366 – 2016
“MAGNIFICAT” Il canto antico tra l’attesa e l’evento
Officium Consort

Durante l’intera giornata

Mercatino dell’Epifania
in Foro Giulio Cesare

info:
Sportello Informacittà del Comune di Cividale del Friuli
Piazza Paolo Diacono, 10
33043 Cividale del Friuli (UD) – Regione Friuli Venezia giulia  - Italia
Tel. +39 0432710460  informacitta@cividale.net
www.paliodicividale.it  
www.facebook.com/Palio-di-Cividale

il 6 gennaio a Cividale del Friuli si rinnova la tradizione legata alla rievocazione storica dell’entrata del Patriarca Marquardo von Randeck avvenuta a Cividale del Friuli nel 1366.
Marquardo von Randeck, Patriarca d’Aquileia, fece il suo ingresso a Cividale del Friuli nel 1366. Si trattava di un evento di grande prestigio per la Città. Tutta la comunità diede lustro all’avvenimento con onori fastosi. La tradizione suggerisce che Marquardo, capo spirituale e temporale del patriarcato aquileiese, prese possesso di Cividale e del suo territorio e introdusse la Messa dello Spadone. Una cerimonia mutuata dal mondo germanico che unisce forme liturgiche dell’antica Chiesa aquileise-cividalese (sec. XII) con una ritualità politica e civile di derivazione imperiale. Da quel lontano 1366 questo rito ancor oggi viene celebrato nel giorno dell’Epifania.

Dal 1984, al termine della celebrazione liturgica, centinaia di figuranti rievocano quell’episodio che segnò la storia della città. Due cortei si snodano lungo le vie della città: il primo è costituito dalla Comunità di Cividale che si prepara ad accogliere il Patriarca sfilando in corteo da Porta di Ponte, il secondo è il corteo di Marquardo von Randeck che entra a Cividale da Porta san Pietroaccompagnato dai Ministeriali Maggiori a cavallo. I cortei giungono in Piazza Duomo dove ha inizio l’atteso cerimoniale in cui il Patriarca riceve gli omaggi quale capo spirituale e temporale del territorio.

il 6 gennaio a Cividale del Friuli si rinnova la tradizione legata alla rievocazione storica dell’entrata del Patriarca Marquardo von Randeck avvenuta a Cividale del Friuli nel 1366.
Marquardo von Randeck, Patriarca d’Aquileia, fece il suo ingresso a Cividale del Friuli nel 1366. Si trattava di un evento di grande prestigio per la Città. Tutta la comunità diede lustro all’avvenimento con onori fastosi. La tradizione suggerisce che Marquardo, capo spirituale e temporale del patriarcato aquileiese, prese possesso di Cividale e del suo territorio e introdusse la Messa dello Spadone. Una cerimonia mutuata dal mondo germanico che unisce forme liturgiche dell’antica Chiesa aquileise-cividalese (sec. XII) con una ritualità politica e civile di derivazione imperiale. Da quel lontano 1366 questo rito ancor oggi viene celebrato nel giorno dell’Epifania.

Dal 1984, al termine della celebrazione liturgica, centinaia di figuranti rievocano quell’episodio che segnò la storia della città. Due cortei si snodano lungo le vie della città: il primo è costituito dalla Comunità di Cividale che si prepara ad accogliere il Patriarca sfilando in corteo da Porta di Ponte, il secondo è il corteo di Marquardo von Randeck che entra a Cividale da Porta san Pietro accompagnato dai Ministeriali Maggiori a cavallo. I cortei giungono in Piazza Duomo dove ha inizio l’atteso cerimoniale in cui il Patriarca riceve gli omaggi quale capo spirituale e temporale del territorio.