Il Dizionario



Terminologie di laboratori e cucine, E DI TUTTI I TERMINI ALIMENTARI POSSIBILI dal A alla Z:

 

A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V W Z   -  


 CERCA TERMINE
(inserire minimo 3 caratteri)

WASABI Il wasabi è una pasta, di colore verde e dal sapore particolarmente piccante usata nella cucina giapponese. Si ottiene dal rizoma di una pianta (Wasabia japonica (Miq.) Matsum.) della famiglia delle Crucifere. Le due cultivar più diffuse sul mercato sono W. japonica var. Daruma e var. Mazuma ma ne sono coltivate molte altre. Inoltre possono venire usate nella preparazione del wasabi anche i rizomi di altre specie come W. koreana e W. tetsuigi. La pasta wasabi viene spesso usata per accompagnare pesce crudo e, in particolare, il sushi e il sashimi, a volte sciolta nella salsa di soia. Nel sushi ne viene spalmata una piccola quantità tra il pesce e il riso; nel sashimi si scioglie nella salsa di soia, nella quale viene poi intinto il pesce crudo. È anche soprannominato namida, ossia "lacrime", perché se usato in quantità eccessiva può far lacrimare. Si dice che abbia una funzione antibatterica e digestiva che lo renderebbe indispensabile quando si mangia il pesce crudo. Sul mercato, il wasabi è reperibile sotto forma di pasta e di polvere. Il wasabi perde il proprio aroma quando essiccato: le polveri di wasabi, pertanto, non ne conservano l'aroma. Cren giapponese di colore verde molto chiaro, si adatta con del sushi e sashimi

WELLINTON Cottura di carne in pasta sfoglia e patè - (famoso generale inglese) Waldorf - Metodo di condire l'insalata con salsa maionese e panna

woock E' la pentola ideale per saltare i cibi alla cinese, dalla caratteristica forma semisferica ha la particolarità di assicurare la medesima temperatura di cottura in ogni suo punto. E' indispensabile per preparare i piatti orientali, preferite le qualità tradizionali, oggi reperibili nei negozia asiatici, alle imitazioni occidentali.

WORCESTER La salsa Worcester (o salsa Worcestershire) è una salsa inglese, agrodolce e leggermente piccante, che prende il nome dall'omonima città inglese di Worcester. Di colore bruno scuro, è adatta per le carni, i sughi, le minestre ed è indispensabile per alcuni cocktail (come il celeberrimo Bloody Mary).